Capire la storia, leggere il presente, costruire il futuro

Nome della scuola:

Scuola secondaria di I grado: Pianca Happy English School scuola bilingue

Docenti responsabili:

Luca Truccolo

Altri docenti partecipanti:

Stephanie Adolphson

Numero di studenti coinvolti:

13

Premessa

Con i ragazzi di terza abbiamo affrontato i cambiamenti sociali e culturali tra Otto e Novecento e ci siamo interrogati su come abbiano influito sulle avanguardie artistiche del Novecento.
Ciclicamente gli artisti guardano al passato per esprimere e rappresentare il proprio presente: è stato così per il Neoclassicismo, il Romanticismo, la Secessione Viennese e il Liberty.

Il ‘900 è un secolo di grandi cambiamenti e distruzioni dal punto di vista accademico: lo studio e la rielaborazione del passato hanno dato la spinta a nuove sperimentazioni.  Dopo aver dedicato gran parte delle lezioni al concetto di citazione e tributo nell’arte e nella pubblicità, con la visita alla Collezione Peggy Guggenheim i ragazzi avevano a disposizione tutte le informazioni per poter partire con il lavoro grafico.

In primo luogo ognuno ha scelto un tema del presente e, insieme all’insegnate, un’opera del passato da associare. Partendo dalla composizione dell’opera, l’hanno trasformata per rappresentare la tematica odierna.

I temi scelti sono stati: razzismo, femminismo, pedofilia, immigrazione (nave Diciotti), la “nuova guerra fredda” tra Russia e Stati Uniti, con protagonisti Vladimir Putin e Donald Trump, per arrivare alla recente eroina Greta Thunberg e la sua lotta per salvare il pianeta dall’inquinamento. Tutti temi molto forti, ai quali sono state associate delle opere del passato altrettanto importanti. Zattera della medusa è diventata un gommone di profughi nel Mediterraneo, Il dittico dei duchi di Urbinodi Piero della

Francesca ha preso le sembianze di Putin e Trump, con sullo sfondo la Terra da spartirsi, o ancora, un tema duro come la pedofilia è stato affrontato riprendendo la composizione dell’artista contemporaneo argentino Erik Ravelo e inserendola in una Boite en valise, come la celebre opera di Duchamp dove gli adulti-croce si trasformano in mostri per enfatizzare ancor più il messaggio.

Tutti temi molto intensi e purtroppo presenti nella nostra società, che hanno coinvolto in modo forte gli alunni e li hanno portati a ragionare sul presente e a comprendere come l’immagine, soprattutto nel nostro tempo, abbia un potere comunicativo molto importante, essenziale per esprimere le proprie idee agli altri.

Metodologia

Il progetto è stato seguito da due insegnati di arte e immagine che alterneranno le lezioni in lingua italiana e inglese.

Il percorso è stato suddiviso in tre fasi ben distinte, differenziate sulla base del tema affrontato.

  1. 1.      CONOSCENZA: analisi storica-tecnica delle opere scelte, in riferimento al contesto storico e sociale nel quale gli artisti hanno lavorato.
  2. 2.      IDEA: ogni alunno ha progettato individualmente il proprio elaborato e scelto la tecnica più idonea a realizzarlo.

REALIZZAZIONE: esecuzione di un elaborato grafico o pittorico e relazione sul lavoro svolto.
Discipline coinvolte:

Arte e immagine
Storia
Letteratura
Geometria

Nodi tematici

  • Il Novecento e il concetto di Avanguardia
  • La storia come “struttura” del presente
  • Il ruolo sociale dell’artista
  • Conflitti, scoperte scientifiche e psicoanalisi in rapporto all’arte del ‘900
  • Citazione e rielaborazione della storia dell’arte nell’arte del ‘900