Gli sc-arti diventano arte

img

Nome della scuola:
Scuola Primaria T. Vecellio, Circolo Didattico di Viale San Marco, Venezia- Mestre

Docenti responsabili:
Gladis Omaira Capponi

Altri docenti partecipanti:
Anna Maria Dessė

Numero di studenti coinvolti:
24

PREMESSA

Nel corso dell’anno scolastico, in collaborazione con la collega di scienze è stato svolto un percorso di educazione ambientale sul tema del riciclaggio.
Come coniugare i rifiuti con un percorso di educazione all’arte, se non cercando di ridare un nuovo ordine al caos?
L’opera di Cornell indica una strada per consentire a questi alunni di cogliere come l’oggetto d’uso quotidiano, lo scarto, il rifiuto…celi in sé altre possibili letture.
Dalla conoscenza dei lavori di Cornell, sia attraverso la visita in museo che attraverso testi, si è proceduto con la riproduzione e l’interpretazione degli stessi.
Nei laboratori in classe sono state sperimentate anche strade di gioco ed esplorazione dei materiali per realizzare assemblage di vario genere.

img

METODOLOGIA

Nel mese di marzo è stata effettuata la visita al museo quale input, occasione di curiosità conoscitiva ed emotiva , scevra di pre- giudizi e di pre- conoscenze.
Da allora in classe, ogni martedì pomeriggio, è stato allestito un laboratorio d’immagine in cui consapevoli di alcune tecniche di lavoro, di una qualche abilità nell’uso di strumenti e certi delle conoscenze sui materiali acquisite durante il laboratorio sull’ambiente, gli alunni hanno lavorato.
Forti, soprattutto della spinta offerta dalla visita al museo, hanno iniziato a vedere gli scarti con altri occhi…occhi che annusavano, accarezzavano, ascoltavano, assaporavano materiali.
 Hanno iniziato a chiedersi quali storie celassero e quali altre avrebbero potuto raccontare. Assemblando hanno scoperto che

Non è morta questa natura

Se le hai dato spirito e armonia

(Pino Ruffo, Natura morta)

Con gli sc- arti hanno dato corpo alle loro fantasie creando i mondi immaginari che nascevano dalla lettura de Il mago di Oz .
I bozzetti, rigorosamente dentro scatole di cartone, sono poi diventati scenografie, rigorosamente di scatole di cartonee usate per l’allestimento di una performance teatrale e di una mostra.
…per mostrare che anche gli scarti diventano arte

img

NODI TEMATICI

JOSEPH CORNELL: visita alla Collezione e approfondimento a scuola sulle opere;
IL CASO COME METODO : l’usura, l’abbandono, lo spreco,la superficialità, il consumismo, la rigidità…i punti di vista, i cambi d’uso e di prospettiva, l’andare oltre, l’abbandono come scelta consapevole di dare nuovo ordine al caos;
NUOVI METODI ESPRESSIVI: Cornell come l’occasione di sperimentare tecniche espressive che consentono di cogliere con altri occhi la realtà.

img