Metamorfosi vegetali

img

DOWNLOAD

file Zip
1.3 Mb

Nome della scuola:
Scuola Secondaria di I grado A.Gramsci, Camponogara, Venezia

Docenti responsabili:
Simonetta Zanella

Altri docenti partecipanti:
Caterina Bandarin, Gabriella Boni, Sabrina Collina

Numero di studenti coinvolti:
26

PREMESSA

L’idea di questo laboratorio è nata dallo sviluppo di un’attività iniziata in 2° media che prende spunto dall’arazzo di Baieaux. Proposte delle immagini dell’arazzo gli alunni hanno supportato la produzione di un testo in italiano e francese. Sono state prodotte con l’insegnante di educazione artistica A. Vianello delle illustrazioni ispirate all’arazzo e alla storia inventata. Alla fine dello scorso anno è stato realizzato una messa in scena attraverso le proiezioni delle immagini su uno schermo e la lettura espressiva del testo.

img

METODOLOGIA

Inizialmente abbiamo cercato materiali che avessero delle qualità suggestive ed evocative illuminandoli sia con luce diretta (pile e candele), sia in proiezione con giochi di ombre e di trasparenze ( lavagna luminosa ).A gruppi di lavoro sono stati inventati alcuni brevi story-board per la lavagna luminosa utilizzando gli elementi naturali sperimentati.
Il progetto è stato portato avanti per la durata dell’intero anno scolastico, per due ore settimanali. E’ stato proposto sotto forma di laboratorio aperto di libera sperimentazione, working progress: incontro per incontro, privilegiando il fare e la creazione di solide competenze. Sono state valorizzate le risposte individuali dei ragazzi, che erano liberi di scegliere l’ambito nel quale esprimere le proprie attitudini. Si sono alternate discussioni preparatorie, letture, attività propedeutiche, lavori di gruppo, visione di opere d’arte attraverso libri e manuali, percorso didattico della storica dell’arte alla Collezione Guggenheim.

img

NODI TEMATICI

A gruppi di lavoro sono stati inventati alcuni brevi story-board per la lavagna luminosa utilizzando gli elementi naturali sperimentati.
Per affinare la tecnica di costruzione con i fili di rame, sono state create delle foglie con vari elementi.
Gli alunni hanno provato ad indossare le loro costruzioni e foglie fresche e secche, rami di vario tipo, bacche, ecc.
E’ nata così l’idea dell’uomo-albero: sono state cercate, anche, delle forme femminili e delle forme maschili.
E’ scaturito quindi, il desiderio di collegarci alla proposta didattica “A Scuola di Guggenheim”, cercando   inizialmente riferimenti visivi in opere con gli stessi contenuti (giochi di fotomontaggi con fotocopie).
La foresta animata è uno degli elementi fondamentali delle fiabe nella nostra, gli alberi hanno il compito di avvisare e raccomandare il protagonista. Dopo lo studio dei personaggi, sono stati realizzati - utilizzando tessuti e vegetali - tre costumi di ragazze-albero ispirati alle opere di Delvaux, Dalì e degli altri artisti surrealisti.

img

DOWNLOAD

file Zip
1.3 Mb